Linux Day 2014

Il Linux Day è la principale manifestazione italiana dedicata alla promozione di GNU/Linux e del Software Libero; quest'anno si terrà il 25 ottobre in numerose città Italiane. L'edizione di Tradate sarà organizzata presso il FaberLab a Tradate da LinuxVar, LIFO e GL-Como. Di seguito il succoso programma della giornata, un'idea del materiale esposto, la descrizione degli interventi, tanto per ingolosirvi, e la biografia dei relatori.

Buon Linux Day a tutti ;)
 

Slide disponibili a questo link
 

 

Come raggiungerci

Il Faberlab si trova a Tradate in via Europa 4A: lungo la Varesina, all'altezza della rotonda con l'aereo, sopra al supermercato Eurospin.

View Larger Map

Programma

 

Mattina

 
9:30     Presidenti                             Introduzione – Faberlab + LUG + PNV
10:00   Jacopo Girardi                      Stampe di oggetti: dall'idea al prototipo
10:30   Massimo Vaccari                  Introduzione a Blender
11:15   Jacopo Girardi                      Openstreetmap
11:30   Margherita Di Leo                Google Summer of Code
12:00   Ilario Valdelli                        Open knowledge
12:30   Massimiliano De Cinque     PNV - Rigeneri@mo
 
13:00   Una ristoratrice pausa pranzo e, per chi lo volesse, un Key-Signing Party!

 

Pomeriggio

 
14:00   Jacopo Girardi                      Stampe di oggetti: dall'idea al prototipo
14:30   Margherita Di Leo                Il software libero come catalizzatore dello sviluppo economico
15:00   Rosario Crispo                      Come passare all'open source step-by-step
15:30   Giuseppe Savio                    Testimonianza di impresa open source - Dalla cantina al mercato
16:00   Simone Magrin                    Ninux – Una comunita' di comunicazione aperta
16:30   PJ Hooker                              PGT (Piano di Governo del territorio) fatto con QGis e PostGIS
17:00   Ilario Valdelli                        Creazione di progetti tramite condivisione della conoscenza
 
17:30   Saluti
 
Banchetti
 
LIFO                 Hardware libero (stampante 3d, schede varie (Arduino), progetti interattivi...)
LinuxVar          LTSP su Raspberry PI, postazioni con software gestionale e Desktop (LibreOffice, GIMP...), Videowall (Blender's movies)
PNV                  Il computer "nudo"
 
Abstract degli interventi
 
"Openstreetmap"
Fino ai primi anni del nuovo millennio orientarsi per le strade del mondo richiedeva l'acquisto di una mappa non libera. Al compimento del suo decimo anno d'età Openstreetmap continua a fornire una mappa del nostro pianeta completamente libera. Il progetto è in costante miglioramento e durante questo talk vedremo gli aspetti salienti assieme agli strumenti per parteciparvi.
 
"Stampe di oggetti: dall'idea al prototipo"
Le stampanti 3D stanno lentamente prendendo piede tra le persone comuni e nei prossimi anni il loro uso sarà quotidiano in molte famiglie. In questo talk vedremo i passaggi e gli strumenti software per passare da un'idea nella nostra mente ad un oggetto tra le nostre mani.
 
"Come passare all'open source step-by-step" 
L'Open Source è una scelta e in questo talk vedremo come compierla e radicarla nella propria esperienza lavorativa, senza alcuna fretta.
 
"Introduzione a Blender"
Si parlerá del programma di Blender 3D. Una presentazione illustrerá i pannelli principali di lavoro e mostrerá quali sono le potenzialità di questo pacchetto software Open Source. Successivamente sará eseguita una breve dimostrazione pratica di modellazione a tre dimensioni.
 
"Google Summer of Code"
Si tratta di un programma organizzato da Google per gli studenti universitari. Gli studenti selezionati hanno la possibilita` di sviluppare un progetto software con il supporto di mentor che appartengono alle community di software libero. Oltre al compenso economico, hanno la possibilita` di migliorare le proprie competenze di programmazione.
 
"Il software libero come catalizzatore dello sviluppo economico"
Le grandi multinazionali del software in molti casi creano contesti monopolistici che non portano vantaggio agli utenti. Il software libero e` la risposta degli "artigiani del software" che, se valorizzata, costituisce una grande opportunita` per il territorio.
 
"Dalla 'cantina' al mercato"
L'Open hardware ha dato la possibilità di diffondere, a basso costo, piattaforme di sviluppo, sensori, computer fisici, permettendo così nuove interfacce verso il modo "reale".  
Sempre più frequentemente soluzioni e prodotti industriali stanno uscendo dalle contine degli hobbisti per raggiungere o aprire nuovi mercati.
 
"Un PGT fatto con QGis e PostGIS"
Il talk si rivolge a coloro che hanno bisogno di informazioni per le loro attività di analisi di mercato o che vogliono inserire il loro progetto in un contesto “ambientale” tanto come un progetto architettonico. Non solo… per chi è alla continua ricerca di informazioni, come le attività di giornalismo, può cogliere questa opportunità per conoscere gli strumenti che permettono di associare le migliaia di tabelle alle geometrie che rappresentano il territorio e sviluppare analisi più complesse tramite questa associazione.
 
 "Open knowledge"
Il mondo internet offre conoscenza praticamente illimitata. Ma quanta di questa e' libera e neutrale?
 
"Creazione di progetti tramite condivisione della conoscenza"
L'unione fa la forza! Come puo' questa unione gestire il
cambiamento sempre piu' rapido a cui nessuno puo' sottrarsi?
 
"Ninux – Una comunita' di comunicazione aperta"
"Cosa succederebbe se gli operatori di comunicazione spegnessero i propri accessi a internet?
Ninux è una rete wireless tra computer alternativa ad Internet, che sfrutta le potenzialità della tecnologia wifi per interconnettere le case degli utenti in modo libero e gratuito;
Ad oggi, in Italia, ci sono ben 297 nodi attivi (che realizzano 1131 km di connessioni) e 1720 nodi potenziali.
Ninux è, in pratica, un modello alternativo allo sviluppo delle reti di telecomunicazione, basato sulla condivisione, sulla collaborazione e sulla libertà, in accordo con la filosofia del software libero.
 
Bio dei relatori
 
Jacopo Girardi 
Programmava in Basic prima di conoscere l'Inglese dei manuali e poi è finalmente arrivato all'università che gli ha dato le basi dell'Informatica. Ora mastica linguaggi a base di paradigmi procedurali, ad oggetti, dichiarativi e funzionali. Impiegato nell'amministrazione di siti web Drupal, si sfoga di notte programmando quello che gli passa per mano come le schedine Arduino ed Espruino, giocando con cosette meno serie come il Raspberry PI e poi di nuovo in ambito web coi PHP e Javascript e in quello mobile sui sistemi Android.
 
Rosario Crispo
Giovane programmatore, si buttò nel business dell'elettrico, con oscuri risultati. L'università non fece per lui, ma il frigorifero era forte in lui. Fino ai primi duemila non sapeva ancora cosa fare della sua vita, ma ad un certo punto investe su se stesso: e luce fù. Oggi è imprenditore e non smette di giocare con i computer e le schede embedded, stando lontano dall'impianto elettrico della madre (con sua grande soddisfazione).
 
Massimo Vaccari
Nasce in ambito tecnico nella progettazione hardware e software di sistemi a microprocessore. Per puro piacere realizza poi siti Internet lato server. E approda poi al 3D con "Cinema 4D". Oggi è il Responsabile Tecnico della filiale italiana di una multinazionale svedese e mantiene vivo il suo interesse per il 3D utilizzando il pacchetto Open Source di Blender.
 
Margherita Di Leo (madi)
Borsista alla Commissione Europea, JRC. Ingegnere per l'ambiente e il territorio con un dottorato in Metodi e tecnologie per il monitoraggio ambientale. Membro del Project Steering Committee di GRASS GIS e OSGeo charter member.
 
Giuseppe Savio
Responsabile della sezione di Radioastronomia e del programma OSETI  presso l'osservatorio astronomico M13 di Tradate.
Appassionato di elettronica e di volo ha unito le passioni co-fondando una società che si
occupa della progettazione e sperimentazione di UAS/UAV.
 
Ilario Valdelli
Wikipediano dal 2004 e wikimediano dal 2005, uno dei fondatori di Wikimedia Italia e di Wikimedia Svizzera, ora collabora con l'associazione no profit come community manager per la lingua italiana, benché continui la sua attività di sempre di IT specialist. Esperto in digital humanities cerca di far conciliare scienze umanistiche e scienze tecniche dal lontano 1995, quando apparivano lontane e inconciliabili.
 
Simone Magrin
Responsabile Ufficio Tecnico di Rete55, emittente televisiva Lombarda.
Presidente Cuore Solidale - Organizzazione di Volontariato attiva in Italia e Africa con progetti di solidarietà sociale.
Radioamatore - Gestore rete banda larga di emergenza ARI-RE / Prefettura di Varese.
Pilota di Droni per riprese aeree.